La storia antica, la storia moderna. Gioielli.

Due gioielli a confronto, 100 anni di differenza. Entrambi miei, entrambi raccontano una storia.

antico1-l

LA STORIA ANTICA

Qante volte ho scritto su queste pagine che gli oggetti comunicano?
Questa bellissima collana mi fu regalata da mia madre alcuni anni fa. Non so molto di lei se non che è appartenuta alla nonna di mia madre e verosimilmente è stata creata nel periodo di massimo sviluppo  dell’Art déco europeo, tra il 1920 e il 1930.

Infatti non è difficile riconoscere nelle sue forme le linee decorative che hanno caratterizzato questa corrente artistica, elementi geometrici a contrasto con forme naturali, lusso che urla le ore di lavoro dell’artigiano, i suoi occhi persi per definire ogni piccolo dettaglio, la sua precisione, la sua unicità.

Non c’è più traccia di lui eppure qualcosa da lui creato è nelle mie mani e ancora parla, e ancora comunica.
Imparare, perfezionarsi, saper fare. E poi la bellezza.

La bellezza di questo gioiello e la bellezza della donna che lo indossa. La sua luce mischiata a quella degli occhi di lei.

Chissà quale fu l’occasione di questo dono, quale il ricordo che lo ha accompagnato per anni e quante le volte in cui sono usciti insieme, lui lei ed il gioiello. Chissà se invece è stato odiato e messo in un cassetto per anni.

antico2-l

Non sono un’esperta di gioielli. Un paio di anni fa l’ho portata da un amico gioielliere che l’ha lucidata con il bagno di platino e mi ha informato che le gemme sono diamanti che non hanno alcun valore, in quanto tagliati in modo irregolare.
In effetti, a ben vedere, sono tutti diversi e il loro colore vira più verso il giallo.
Non è facile sapere se la catena accompagna il ciondolo da sempre, forse no in quanto è d’argento e ha uno stile differente.

antico3-l

Non ho mai indossato questo gioiello. Non ho mai avuto una occasione per sentirmi così sicura di indossarlo, una me stessa senza fronzoli, senza chiusure o insicurezze. Mi aspetta nel cassetto. Ogni tanto ho voglia di vedere tutta questa bellezza di metallo e dettaglio e luce. Mi fa stare bene. Mi fa capire che sono nel mezzo del centro della vita, una donna, una mamma, una che cerca solo l’occasione giusta.

Come questo gioiello antico sono in attesa in un’epoca moderna.

LA STORIA MODERNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please solve captcha first
Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.