5 dicembre

Stamattina mi ero prefissa due cose da fare: cercare lavoro e fare una bella fotografia. Vi assicuro che non è per niente facile.

Hygge

Qualche settimana fa, mentre gironzolavo con la mia famiglia da Waterstones (una bellissima catena di librerie), sono stata attirata da un espositore pieno di libri con su scritto hygge ma anche i segreti per vivere bene e l’arte della felicità del popolo Danese. Ancora non ero a conoscenza del fatto che la Danimarca si piazza sempre al primo posto nelle classifiche delle popolazioni con il più alto tasso di soddisfazione della propria vita e, in generale, come il popolo più felice al mondo. Da napoletana ho subito pensato che la ragione... Read The Rest →

Fargo Village

Benvenuti al Fargo Village gente! Fargo creative village è una boccata di aria fresca a Coventry, un pezzetto di Candem a due passi da casa. Gestita da creativi delle più diverse discipline è officina e laboratorio insieme, è mercatino vintage ed oggetti curiosi da guardare ma anche negozi indipendenti, artigianato e collezionismo. Si presenta come un piccolo pezzo di quartiere autogestito dove i capannoni fanno ora bella mostra di se ospitando le attività di giovani artisti o di artigiani del cibo, botteghe e mercatini. Anche Lorenzo si è divertito, guardate come gioca... Read The Rest →

Immagini come ricordi

Conoscete la gioia di tirar fuori da una scatola qualcosa a cui siete tanto legati? Una fotografia che non vedevate da tempo, il ricordo di un viaggio, una candela che profumava i vostri pomeriggi. Dopo il trasloco, posizionati i mobili, i vestiti e i libri, da un certo piacere rivedere ed “esporre” gli oggetti personali. Credo che si chiamano così proprio perché parlano di noi più di una felpa e di un paio di scarpe. Messi al loro nuovo posto fanno subito sentire “casa” quello che è un luogo che non ha l’odore... Read The Rest →

La casa Inglese

  C’era una volta 3 porcellini molto felici ma un pò preoccupati perché girava voce che un brutto lupo cattivo girava da quelle parti. Per difendersi ognuno di loro decise di costruirsi una casa. Il primo porcellino costruì una casa di paglia, il secondo porcellino costruì una casa di legno e il terzo porcellino costruì la casa Inglese. Tutti sappiamo che fine fecero le case dei primi due porcellini ma nessuno seppe cosa capitò al terzo porcellino della casa Inglese. Il terzo porcellino ci mise davvero poco a costruire la sua casa e... Read The Rest →

20 giorni a Coventry, parte 3°

BEHAVIOUR – COMPORTAMENTO   Colazione 1 litro di Cappuccino da Costa o 2 pinte di birra per cominciare la giornata?   Pranzo La cultura del cibo è legata alla cultura delle persone. Per noi Italiani è essenziale mangiare bene. Anche chi non sa cucinare, potendo scegliere, sceglierà sempre il buon cibo al fast food. Che io cucini 2 volte al giorno tutti i giorni (non stiamo parlando di prelibatezze, parlo ad esempio di una pasta con i fagioli) è fantascienza per gli Inglesi, oppure una immensa fortuna. Molti ragazzi desidererebbero... Read The Rest →

20 giorni a Coventry, parte 2°

IL TEMPO. Cominciamo col più classico dei luoghi comuni. Oggi piove e credo sia la prima volta in questi 20 giorni. E infatti non sono uscita approfittandone per scrivere sul blog, cosa che un pò mi mancava. Volete il bollettino metereologico di questo Agosto? Fa caldo dalle 10 del mattino a quando tramonta il sole e qui tramonta più tardi che in Italia. Dopodichè fa freddo, freddo da scarpe chiuse e felpa, ma vi sta parlando un’Italiana non dimenticatelo! La cosa incredibile è che qui in UK può fare le... Read The Rest →

20 giorni a Coventry, parte 1°

IL TRASLOCO. Il 29 luglio tutte le nostre cose sono state impacchettate e messe in un camion. Tutte. Il pianoforte, i giochi di Lorenzo, il nostro letto, le chitarre sono state velocemente imballate e riposte nell’enorme camion rosso che ha fatto parlare tutto il quartiere. Non mi ha fatto tristezza. La mia unica preoccupazione era che Lorenzo non vedesse la casa in quello stato, senza i suoi giochi, le nostre cose, ma quando sono dovuta andare a prenderlo all’asilo il camion era ancora lì… Lui ha fatto un giro della... Read The Rest →

« Older Entries