ADI Impresa Docet: l’incontro con BTicino

Ve ne avevo parlato qualche post fa, ricordate? Finalmente sono stati pubblicati i video del primo incontro dell’ADI Impresa Docet: una vera fortuna per chi come me non abita a Milano o non vi ha potuto partecipare.

L’azienda protagonista è BTicino, rappresentata dal suo vicedirettore generale nonchè direttore ricerca e sviluppo, il dott. Fabrizio Fabrizi, che ha mostrato al pubblico presente, ma anche a quello virtuale, le qualità di una azienda riconosciuta all’estero come simbolo del design italiano.

Conosciuta ai più per gli interruttori che hanno fatto storia (molto carina l’esposizione in Triennale del 2008), BTicino ammette di guardare al futuro con sincera fiducia nei giovani e nelle loro idee creative.

Tuttavia essere designer non vuol dire solo “nuovi concept” bensì l’avere una ampia cultura generale, una propensione all’approfondimento e una capacità a legare il tutto tramite la propria esperienza.

Per BTicino il design è in stretto legame con l’innovazione e la capacità di comunicare con tutti: molto interessanti i nuovi scenari presentati dove il design legato alla domotica diventa quasi più importante del design dell’apparecchio fisico, materiale.

Ma guardate anche voi i video dell’incontro e la storia del successo degli interruttori Magic:

Le mie considerazioni riguardano la finalità degli appuntamenti: l’impresa c’era, l’esperienza pure, ma dove sono gli studenti e le loro domande? Mi sarebbe piaciuto vedere un dibattito.
Se fossi stata lì la mia domanda sarebbe stata: in base a quali caratteristiche selezionate designers o consulenti di design e quali sono le prime attività che affidate loro?Non rimane che aspettare i prossimi incontri in calendario, che si preannunciano altrettanto interessanti; che dite, li seguiamo tutti insieme?

Info: www.adi-design.org, www.biticino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *