Mi perdonerete se questo post non sarà proprio di facile lettura ma sto per trascrivervi le considerazioni su una pagina di appunti della mia agenda.

Luogo: museo Pan di Napoli
Ore: 11

De Fusco è già lì e ha 82 splendidi anni. Scusate ma mi sorprende sempre vedere una persona anziana (nel senso che ha l’età della mia amata nonnina) con lo sguardo lucido e vivissimo (sarà che lei purtroppo l’ha perso). Avrei voglia di sedermici di fronte e parlare per ore, chiedendo di cose vecchie che nessuno vuole ascoltare più.

Intorno a me tanti creativi over 40 e tanti universitari (probabilmente del corso di Design), con le moleskine piene di schizzi coloratissimi e appunti di viaggio. Alcuni si siedono a terra, altri hanno piazzato macchina fotografica e telecamera. Ho pensato che almeno 7 sono gli anni che mi separano da loro (caspita sono volati), 7 anni di lavoro. Condizione privilegiata, anche con qualche “se”, ma quale lavoro li aspetta?

Ma perchè siamo qui? Perchè tutti noi abbiamo letto il suo libro e perchè senza sarebbe stato diverso.
E inoltre perchè tante volte ho avuto la voglia di rinfrescarmi la memoria e questa occasione non andava persa.

 

 

La prima cosa che il maestro ci tiene a dire è che non vuole sia un’omelia ma un dialogo. Ottima premessa, penso.
E infatti dopo accade qualcosa ma non propriamente un dialogo.

Eccolo che inizia a parlare dei primi tentativi di stampa e il tempo vola via tra una lettura ed un aneddoto.

Adoro sentirlo parlare in napoletano e accorgermi che siamo generazioni diverse ma con molti punti in comune e ancor più spunti di riflessione.

E ho imparato il termine Affordance. Quindi, cari designers, più Affordance per tutti!

Non mi resta che dirvi
Quando: Tutti i sabati, dal 22 Ottobre al 26 Novembre. 

Link: http://www.renatodefusco.it/
http://www.palazzoartinapoli.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.